Un’uscita dall’Euro potrebbe essere una soluzione che porterebbe benefici immediati nell’economia italiana, uno dei quali è l’aumento dell’occupazione. Si stima infatti che solo nei primi sei mesi dopo l’uscita dalla moneta europea, si potrebbe registrare un’aumento dell’occupazione sino al 20%, dati che sarebbero paragonabili al boom economico vissuto in Italia durante gli anni ’80.

Tutto ciò sarebbe possibile tornando ad una moneta unicamente italiana e grazie alla stampa massiccia che ne seguirebbe nei primo semestre. Tradotto significa che ci sarebbe molto più denaro in circolazione nei primi 6 mesi e tutto ciò incentiverebbe la creazione ( o la rinascita) di nuove aziende con un incredibile aumento dei posti di lavoro.

Il rovescio della medaglia potrebbe essere il tasso di inflazione, un problema però che sarebbe facilmente risolvibile grazie alla ripresa economica che si registrerebbe nel primo anno.

Condividi

Rispondi